Che tipi di pelli esistono per rivestire il divano?

Le categorie pelli per divano.

Le comuni pelli utilizzate per rivestire un divano possono suddividersi nelle seguenti categorie:

  • Pelle fiore o mezzo fiore: è la qualità di pelle più pregiata, ed è lo strato più esterno della pelle, dove praticamente sono visibili i pori della pelle dell’animale. E’ una pelle molto resistente e morbida; fatta per durate nel tempo.
  • Pelle stampata o a grana naturale: La pelle stampata è definita anche pelle corretta. Esistono pelli con stampe più o meno profonde, che propongono un disegno che viene definito “stampa a dollaro o Madras.” La pelle stampata alla vista è più uniforme della pelle naturale perché durante il processo di stampa della pelle, la superficie è compressa.
  • Pelle nabuk: è un tipo di pelle dove viene mantenuta anche la prima parte del pelo dell’animale opportunamente rasata. E’ una pelle morbida e molto pregiata, ma altrettanto delicata.
  • Pelle crosta: ovvero la parte inferiore della pelle, quella che sta nella parte interna del derma. E’ di sicura una pelle meno pregiata rispetto al primo fiore.
  • Pelle rigenerata. E’ un tipo di rivestimento scadente composto da un mix di pelle di scarto (circa l’80%) e altri composti misti. La durata è simile a quella di una finta pelle e invecchiando si deteriora inesorabilmente.

ARTICOLI DI APPROFONDIMENTO:
Come scegliere un buon divano – guida completa – LINK

Divano in pelle, quale scegliere?

No tags 0