La manutenzione del divano in pelle: come e quando eseguirla.

Consigli e piccoli trucchi per la rimozione delle macchie e la manutenzione del divano in pelle.

PELLE, MORBIDEZZA AL TATTO.

Tutti conosciamo l’utilizzo della pelle nell’arredamento e soprattutto per gli imbottiti. L’errore più comune che commettiamo, però, è quello di pensare alla pelle come se fosse un tessuto.

La pelle, o “fiore” (come é chiamata la parte superiore, più compatta e resistente) è parte di un animale che ha vissuto. La sua qualità dipende molto anche dall’origine dell’animale stesso: dove e come ha vissuto. Se sarà cresciuto in verdi alpeggi, la pelle sarà sicuramente migliore rispetto quella di un animale cresciuto in pascoli aridi o allo stato brado.

Divano in pelle, nel post di oggi spieghiamo come pulirlo ed effettuare una corretta manutenzione.

Il fiore della pelle presenta imperfezioni ed è impensabile avere un manufatto in questo materiale senza che ci possano essere in alcuni punti delle lievi differenze. Più la pelle fiore utilizzata è di qualità e spessore elevato, e più saranno profondi i solchi delle palmelature (il reticolo formato dalle rughe della pelle).

Tutti i tipi di pelle per essere utilizzati nell’arredamento devono essere trattati e colorati. Tali operazioni possono essere fatte sia con prodotti naturali sia sintetici. Nel primo caso, si otterranno pelli molto raffinate, ma altrettanto delicate, nel secondo pelli dall’aspetto più comune, ma meno riguardevoli.

Prodotti pulizia pelle: vediamo quali sono e come funzionano.

LA MANUTENZIONE DIVANO IN PELLE.

Dalle osservazioni sulla natura stessa della pelle, possiamo detrarne che un divano di pelle è un elemento vivo. Con il tempo subirà delle lieti modifiche, dovute al vissuto stesso dell’arredo. E’ per questo motivo che é molto importante conoscere come effettuare una buona manutenzione periodica del divano in pelle. Il divano si preserverà più a lungo.

Salviette splendipelle per pulire il divnao in pelle: ecco come fuznionano.Nel posizionare il divano in pelle nella stanza non è consigliabile avvicinarlo troppo a fonti di calore, né a diretto contatto con la luce solare. La pelle si essiccherebbe troppo rovinandosi.

La manutenzione ordinaria, quella di tutti i giorni, può essere fatta con un normale panno umido.

Per mantenere morbida la pelle utilizzate ogni tanto un apposito prodotto che le aziende produttrici di divani di qualità consegnano assieme al divano. Questi sono dei kit di manutenzione per la pelle. Si presentano sotto forma di salviette già pronte all’uso, o singoli flaconi di  soluzioni da stendere con un panno morbido. I prodotti più efficaci per questo tipo di operazione, si basano sulla formula 3 in 1, che consente, con un’unica applicazione di detergere, idratare e proteggere la pelle del divano lasciando un invisibile film protettivo.

E SE E’ ACCADUTO UN PICCOLO INCIDENTE DOMESTICO CHE NON RIUSCITE A RISOLVERE?

Programma protezione divano in pelle: per proteggerlo da incidenti come le macchie involontarie.Le aziende di divani in pelle più importanti inoltre propongono da qualche tempo anche dei “Programmi di protezione”. E’ un programma da attivare al momento dell’acquisto del divano stesso. Questi servizi non sono da intendersi come estensione della garanzia legale sul prodotto, per la quale valgono le normative vigenti del codice al consumo, ma come servizio esclusivo di protezione per i danni accidentali causati durante l’utilizzo del divano. Qualche esempio: macchie provocate da bevande, inchiostri, colle, colori, fluidi corporei, animali, cera, candeggina, vernici, o acidi ecc.

Sono inoltre un aiuto per i piccoli incidenti come strappi o graffi. Un tecnico specializzato interverrà cercando la soluzione più idonea per ripristinare l’integrità del tuo divano.

Tale protezione per i divani in pelle è una sicurezza aggiuntiva. Informatevi presso un rivenditore chi sono le aziende che lo propongono ed eventualmente il costo aggiuntivo.

Redazione SALOTTO PERFETTO | Come fare la manutenzione divano in pelle.

 

0

Non ci sono ancora commenti.

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *