Tra tradizione e modernità: il divano con lavorazione capitonné.

Divani con lavorazione capitonnè

E’ tornato di gran moda il divano Chester.

Sto parlando del divano che tutti conosciamo come modello Chester o per meglio dire il divano in pelle con lavorazione capitonné.

Prima di mostrarvi le recenti novità del Salone del Mobile 2017, vorremmo fare un po’ di ordine tra i due significati, con una piccola parentesi storica.

Il divano Chester(o precisamente Chesterfield), è una tipologia d’imbottito nato nel 1800. Alcuni storici attribuiscono il nome alla città inglese Chesterfield, altri al conte omonimo che per primo ideò la caratteristica lavorazione a bottone. In entrambi i casi è oramai divenuto il nome identificativo di una famiglia di modelli di divani che presentano come caratteristica principale una particolare lavorazione del rivestimento, cioè la lavorazione a capitonné.

Lavorazione capitonné sul divano.

Questo termine identifica una lavorazione particolare della pelle o del tessuto che rivestono il divano. Tale sistema di rivestimento crea una decorazione tipica “a bottone”, che posizionati a distanze uguali, disegnano una trama a forma di dama o a losanga. E’ un tipo di imbottitura utilizzata per divani, poltrone e testiere di letti e richiede per produrla una sapiente abilità artigianale.

Divano a lavorazione capitonné di Doimo Salotti - Clark.

Divano Clark – DOIMO SALOTTI

Il divano chester: bellezza ed eleganza intramontabili.

La principale caratteristica che contraddistingue questo prodotto artigianale, lo rende anche allo stesso tempo esclusivo. Il divano chester, oltre ad essere un capolavoro di abilità produttiva tutta italiana, è un vero esempio di eleganza intramontabile.

Non a caso le più importanti aziende di divani di pelle presentano all’interno della loro collezione, diverse versioni e interpretazioni di questo divano.

Vi lasciamo alla visione di una galleria fotografica con alcuni modelli, dai più tradizionali alle moderne interpretazioni viste proprio ad Aprile al Salone del Mobile 2017.

GALLERY DIVANI CON LAVORAZIONE CAPITONNE’

Tendenza arredo 2017 - divano in velluto windsor di arketipo colore viola.

Arketipo | divano Windosor in velluto viola.

Divano rosso scuro con lavorazione Chester classico.

Divano in pelle Chester | Emporio by Doimo Salotti

Arredo classico con divano Baxter chestermoon.

Photo credits | divano Batxter

Dalle più classiche forme arrotondate alle contemporanee linee semplici, il divano Chester rimane un imbottito protagonista. Nel salotto che lo ospita non può passare inosservato.

Alcune aziende, come Baxter (foto sopra) offrono delle soluzioni estreme. La lavorazione capitonné è presente su tutto il divano, seduta inclusa. In questo caso l’effetto è molto apprezzato se l’imbottito ha una forma lineare.

Altre aziende, come Doimo Salotti nel modello Clark propongono la lavorazione capitonné solo per lo schienale del divano, lasciando la seduta e la parte frontale più leggera. Questo nuovo imbottito, presentato come novità 2017, ha inoltre due caratteristiche peculiari: la forma arrotondata a conchiglia e la possibilità di mixare tra la struttura in pelle e la seduta in tessuto.

Divano Clark Doimo Salotti con doppia lavorazione a capitonné.

Clark | Doimo Salotti

Chester Line novità divano salone del mobile 2017.

Poltrona Frau Chester Line | news Salone del Mobile 2017

Rreport novità salone mobile divani: Frau Chestr Line

Poltrona Frau Chester Line | news Salone del Mobile 2017

Negli anni anche la lavorazione a capitonné si è modernizzata nello stile.

Losange diverse, bottoni più o meno profondi e disegni mixati a elementi lineari, molteplici sono le moderne proposte che rendono questo divano più attuale che mai.

Doimo Salotti Glamour colore azzurrino pastello.

Glamour | Doimo Salotti

dettaglio della lavorazione a capittoné

Poltrona classica in pelle bianca con lavorazione a capitonné.

REDAZIONE SALOTTO PERFETTO | gallery per i divani con lavorazione capitonné

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

1

Non ci sono ancora commenti.

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *