Come rendere un salotto accogliente e armonioso

Quando si arreda la propria casa uno dei momenti più divertenti e forse anche più significativi è la fase di arredamento del salotto. Si tratta di uno degli spazi più importanti della propria abitazione in quanto non è solo il luogo in cui ci si rilassa da soli o in famiglia ma anche l’ambiente in cui ci si riunisce con i propri amici o si accolgono gli ospiti.

Indipendentemente che si parta da zero o che si voglia semplicemente cambiare stile, quando si arreda il salotto bisogna prestare molta attenzione all’estetica ma anche alla funzionalità. Si può optare per un tipo di arredamento che sia in perfetta sintonia con quello delle altre stanze oppure si può scegliere di utilizzare uno stile completamente diverso. 

Arredare un salotto: i diversi stili

Chi vuole arredare il proprio salotto e non sa da dove partire deve sapere che esistono diversi stili di arredamento che si adattano all’ampiezza del salotto, alla sua luminosità ed alla tipologia di disposizione. Qualora si tratti di un salotto open space molto consigliato dagli esperti di interior design è lo stile shabby chic, caratterizzato dall’utilizzo di mobili ed arredi dall’aspetto appositamente invecchiato. 

Stile etnico 

Gli amanti dei colori e degli accostamenti particolari potrebbero scegliere uno stile etnico. Questo si basa su pezzi di arredamento derivanti da distinte etnie e per questo realizzati con diversi materiali come legno, pelle, tessuti e metalli. 

Stile rustico o vintage

Arredi in legno e linee molto morbide sono le caratteristiche principali dello stile rustico, molto ricercato e raffinato. Molto simile è lo stile vintage basato sull’utilizzo di pezzi d’arredo d’antiquariato.

Salotto: come renderlo luminoso

Partendo dal presupposto che il salotto è la stanza della casa in cui si trascorre più tempo è molto importante prestare attenzione alla sua luminosità perché un ambiente troppo scuro e cupo non consentirebbe di godersi a pieno le proprie giornate ed i momenti di relax. 

Non sempre si ha però la fortuna di vedere collocato il proprio soggiorno nel punto più luminoso della casa e per questo si rende necessario giocare coi colori e con gli arredamenti. Prima di tutto è fondamentale il colore che si sceglie per le pareti il quale dovrà essere accogliente ma al contempo in perfetta sintonia con l’arredamento. 

Gli esperti di arredamento d’interni consigliano il colore bianco accostato al legno chiaro e lucido. Se da un lato questo accostamento conferisce luminosità all’ambiente, dall’altro rischia di creare uno spazio troppo freddo e poco accogliente e per questo il consiglio e quello di inserire nell’arredamento anche dei tocchi di colore. 

Che tipo di infissi scegliere?

Un altro aspetto molto importante è la scelta degli infissi. Questi dovrebbero essere perfettamente in linea con il resto dell’arredamento e pertanto devono essere scelti con cura sia in fatto di materiali che di colori. Ci sono varie aziende fornitrici di infissi come Quotalo che offre ai propri clienti la possibilità di chiedere dei preventivi e di scegliere gli infissi che meglio si adattano alle proprie esigenze

Gli infissi non incidono solo dal punto di vista estetico in quanto contribuiscono anche al risparmio energetico. In fase di progettazione della propria casa bisogna pensare anche a come è possibile garantirsi il maggior grado di illuminazione naturale.

Le finestre dovrebbero essere sempre ampie e ben centrate in modo tale da garantire un’illuminazione adeguata e un maggior grado di riscaldamento. Per quanto riguarda i materiali degli infissi questi sono prevalentemente il legno, l’alluminio e il PVC. Nella scelta dei materiali bisogna tenere conto di diversi aspetti tra cui l’estetica e la tenuta di calore perché se da un lato gli infissi in legno sono esteticamente più raffinati, dall’altro garantiscono una minor tenuta di calore. 

0

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.